Silvio

Dalla cravatta agli scarponi, Silvio preferisce i secondi per realizzare il suo vino

Nella Cantina Tre Cancelli ci sono Silvio e Liborio, due amici o colleghi…o soci… noi li abbiamo incontrati molti anni fa, quando l’idea di lavorare con i piccoli produttori locali era solo un sogno, ma Silvio ci ha creduto in noi, e oggi, che abbiamo il nostro spazio in cui dar voce agli artigiani del cibo e del vino siamo felici di dar a Silvio Pulcinelli la parola.

Abbiamo conosciuto Silvio Pulcinelli, molti anni fa, quando l’idea di promuovere i prodotti locali, quelli artigianali era ai tempi solo una fantasia…oggi anche la sua azienda è nel nostro contenitore.

La Tenuta Tre Cancelli coltiva i suoi vigneti sulle pendici dei monti Ceriti, situati tra la necropoli di Cerveteri e l’antico porto di Pyrgi: là dove il popolo Etrusco sviluppò la propria civiltà e cultura.

Come nasce l’idea di produrre vino?

L’azienda nasce dalla necessità economica alla fine degli anni 90′ di poter valorizzare la propria produzione vinicola dopo il tracollo dei prezzi di vendita delle uve. La trasformazione e vinificazione ha permesso di godere di un valore aggiunto sulla produzione primaria. Va aggiunto che di fondo c’è stata l’ambizione di Liborio (fondatore dell’azienda) a voler valorizzare la produzione dei suoi vigneti. Quando infatti Liborio coltivava vigneti io mi dedicavo ancora agli studi universitari di agraria.

Perché hai scelto questa attività?

Amo tutto ciò che ha uno stretto legame con la terr, e fare il vino partendo dalle cure del vigneto, dalla conoscenza pratica dei propri vitigni che interagiscono con le condizioni territoriali (pedoclimatiche) e tentare di ottenere sempre un vino migliore è qualcosa di profondamente coinvolgente che va al di la’ dei profitti.

Cosa ti piace di questa attività?

…che poi si fonde con il modo di vivere che hai. È una vita fatta di sacrifici perché ci sono periodi che si lavora anche 16 ore al giorno, ma è una vita dinamica fatta di lavori manuali in vigna e cantina, di lavoro tecnico e di pubbliche relazioni e comunicazione…..si passa dagli scarponi sporchi alla cravatta…..io preferisco gli scarponi!

Quale è stato il tuo percorso?

Asilo, primina(!!), elementari, medie, liceo scientifico, scienze e tecnologie agrarie……però ho sempre lavorato in campagna dove sono nato e cresciuto, dai noccioleti di nonno Ugo alle campagne dei quarti di Manziana per ritrovarmi oggi nelle antiche terre degli etruschi a fare la bevanda loro tanto cara !!!!!!!!!!!!!

 

 

Vi potrebbe interessare anche: