Il fagiolo borbontino “alla pecorara”

E’ il fagiolo tipico di Borbona, borgo laziale dell’Alta Valle dell’Aniene. Le sue caratteristiche sono quelle tipiche del fagiolo borlotto. Ma il Fagiolo Borbontino ha, comunque, rispetto al fagiolo tradizionale una qualità in più oltre al gusto e al sapore che solo un vegetale coltivato ancora con i metodi antichi può avere: si caratterizza per la buccia molto sottile, ed è quindi delicato in bocca e più facilmente digeribile.

INGREDIENTI

200 gr di fagioli borlotti, 500 gr di cotiche di maiale, 300 gr di conserva di pomodoro, 1 cipolla, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 dl di olio extravergine di oliva, peperoncino.

PREPARAZIONE
Mettere a bagno i fagioli per almeno 10 ore se secchi. Lessare i fagioli. Bollire le cotiche in abbondante acqua salata per mezz’ora. Tritare la cipolla, la carota ed il sedano. Scolare le cotiche e tagliarle a listarelle. In un tegame, possibilmente di coccio, rosolare il trito di odori con l’olio, unire le cotiche, i fagioli, la salsa di pomodoro, il peperoncino ed il sale. Coprire con un coperchio, abbassare la fiamma e lasciare cuocere, girando di tanto in tanto, per mezz’ora. Servire caldo.

Vi potrebbe interessare anche:

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato