Devétéya, così Cogne (AO) torna indietro nel tempo – 29/30 settembre


Un tuffo all’indietro in un passato che in queste valli è ancora più vivo che mai. E’ la “Devétéya é Féra de Cogne”, che nel paese in provincia di Aosta si organizza tradizionalmente a inizio ottobre, in occasione del rientro delle mandrie dalle malghe. Una manifestazione che torna quest’anno il 29 e 30 settembre e che rievocherà l’antica fiera del bestiame con una suggestiva sfilata per le vie del paese e un curato mercato di prodotti tipici e artigianali. Il programma prevede un susseguirsi di sfilate delle mandrie lungo le vie del paese alternate da momenti di intrattenimento musicale nella bella cornice di piazza E. Chanoux. Nell’occasione sarà inoltre allestito il mercato di prodotti gastronomici a km 0 e dell’artigianato locale, mentre speciali laboratori tematici faranno conoscere meglio visitatori il mondo del latte e del formaggio. Balli e musica animeranno le serate e per tutto il weekend, nei ristoranti aderenti, verrà proposto il menù tradizionale Les Saveurs de l’Alpage per scoprire e assaporare le eccellenze del territorio.

Informazioni: 3408505381 – info@fuoriporta.org

Cosa vedere

Antico paese di minatori, oggi Cogne è uno dei più importanti centri turistici della Valle d’Aosta. Il paese vanta la vecchia tradizione della produzione di merletti al tombolo (dentelles), arte rimasta inalterate nel tempo come la scultura in legno. Per i più curiosi è d’obbligo una visita alla chiesa parrocchiale di Sant’Orso e soprattutto alla ferrovia del Drinc e al polo minerario di Cogne, con il villaggio minatori di Colonna e le gallerie, complesso minerario e gioiello dell’ingegneria civile.

 Nei dintorni

Per gli amanti della montagna, il paese offre infinite possibilità. Situata a 1534 metri di altitudine, racchiusa fra le alte cime del Gran Paradiso (4061m.), del Bec Costazza (3092m.) e della Punta Rossa (3041m.), la Valle di Cogne è per circa metà inclusa nel Parco del Gran Paradiso. Da visitare sono il Museo Giardino Alpino Paradisia, istituito nel 1955 a 1700 metri di altitudine, che ospita circa 1000 specie botaniche diverse provenienti in prevalenza dalle Alpi e dagli Appennini, ma anche da altri gruppi montuosi europei, asiatici ed americani. Molto particolare è il Museo Minerario Alpino, aperto da maggio a settembre, le cui sale raccontano la storia di Cogne, la storia della miniera, del complesso sistema di trasporto del minerale di ferro dalle acciaierie agli stabilimenti elettro-siderurgici di Aosta.

 Come arrivare

Uscire dall’Autostrada A5 al casello di “Aosta Ovest”, all’altezza dell’abitato di Aymavilles, e seguite quindi le indicazioni per Cogne (21 km circa di strada statale).

 

Mappa non disponibile

Data dell'evento
29-09-2018 - 30-09-2018

Torna alla pagina precedente