La zuppa di cicerchia e ortaggi, dall’Abruzzo alle Marche

E’ un legume povero e fino a pochi anni fa in via d’estinzione che unisce idealmente l’Abruzzo alle Marche. E’ la cicerchia, che è entrata nel regime di protezione speciale adottato da alcuni parchi abruzzesi, come Majella e Gran Sasso Laga. Nelle Marche, invece, è partito da Serra de’ Conti un prezioso lavoro di recupero: oggi nel paese in provincia di Ancona le coltivazioni di cicerchia si sviluppano su 16 ettari di terreni, per una produzione rigorosamente a basso impatto ambientale.

INGREDIENTI

Per 4 persone: 250 gr di cicerchia, una zucchina, un peperone, una cipolla, basilico, prezzemolo, aglio fresco, sale, olio evo.

PREPARAZIONE

Mettere a bagno la cicerchia per una notte intera. Lessare una zucchina, un peperone e una cipolla, unire il tutto e cuocere con un filo d’olio per fare insaporire il tutto.

 

Vi potrebbe interessare anche:

 https://www.fuoriporta.org/ricetta/zuppa-cicerchia-farro-serra-de-conti/

 

 

 

 

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato