Fronne e patate, la zuppa contadina laziale

Dalle campagne della ciociaria a quelle del reatino, c’è una zuppa che unisce idealmente intere generazioni di lavoratori nei campi: fronne e patate, ovvero il cavolo cappuccio sapientemente abbinato al tubero povero per eccellenza. Il risultato è un piatto dal sapore deciso e robusto, ideale da accompagnare con un secondo di carne rossa, una fetta di pane casareccio e un bicchiere di vino rosso corposo.

INGREDIENTI

1 Kg di patate, 700 gr di foglie di cavolo cappuccio, 1 cipolla, 100 gr di pancetta, 1 peperoncino, olio extravergine di oliva e sale q.b.

PREPARAZIONE

Lavare le foglie, pelare le patate e tagliarle a tocchetti, bollirle, salarle e aggiungere le foglie: cuocere per 45 minuti. Friggere cipolla e pancetta. Appena cotte, scolare patate e fronne, metterle nella padella e mentre prendono sapore spezzarle grossolanamente, rimescolando bene.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/eventi/sua-maesta-fungo-porcino-protagonista-marcetelli-ri-unintera-giornata-festa-9-luglio/

 

 

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato