Siena: pane, pomodori, cipolle e la panzanella è servita

In molti, nel centro Italia, ne rivendicano la paternità. Riscoperta ormai da diversi anni, la panzanella è diventata uno dei piatti più amati e proposti della stagione estiva: eppure per molti anni è stata una ricetta povera della tradizione contadina, tipico esempio di quando la necessità fa virtù. A Siena, ad esempio, questo piatto rappresenta una vera e propria istituzione: la ricetta utilizza il pane toscano e prevede una preparazione il giorno precedente al servizio in tavola, per permettergli – dopo alcune ore in frigorifero – di sprigionare tutti i suoi profumi e il suo sapore.

INGREDIENTI

 3 pomodori maturi, mezzo kg pane toscano, 1 cipolla rossa, olio, sale, pepe, aceto di vino rosso, basilico fresco qb.

PREPARAZIONE

Sbucciare e tagliare la cipolla a fettine sottili mettendola in una ciotola con acqua e aceto. Tagliare a parte i pomodori. Prendere il pane raffermo, eliminare la crosta e bagnarlo con una soluzione di acqua e aceto; poi strizzarlo e spezzettarlo grossolanamente con le mani. Unire le verdure al pane e condire con sale, pepe e basilico fresco.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/eventi/citta-della-pieve-pg-diventa-un-quadro-floreale-21-24-giu/