In viaggio ad Ollolai alla scoperta della Sardegna più autentica

Sorge a circa 1000 metri di altezza sul monte San Basilio, coperto dalla ricca vegetazione della macchia mediterranea. Ollolai è un suggestivo paese montano in provincia di Nuoro, ed è uno dei simboli della Barbagia, il territorio più “autentico” della Sardegna fatto di grotte nascoste, selve impenetrabili e gole profonde.

Ollolai conserva sul suo territorio testimonianze delle sue origini preistoriche con le tombe e i nuraghi ben conservati, ed è immerso tra corsi d’acqua e sorgenti naturali; il paesaggio è arricchito da lecci e querce secolari, che hanno potuto crescere indisturbati godendo del clima e della pace dell’isola. Qui cresce anche l’asfodelo, pianta sacra per gli antichi greci, che le donne del paese intrecciano con grande abilità per realizzare dei graziosi cestini.

Nel grazioso centro storico meritano una visita due interessanti architetture religiose come la parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo e la chiesa dedicata a Sant’Antonio da Padova. Ed è sul territorio di Ollolai che si trova la famosa “Finestra della Sardegna”, da dove nelle giornate di cielo limpido si possono vedere i due mari che bagnano le coste a est e a ovest.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/itinerari/mamoiada-fonni-gavoi-viaggio-nel-cuore-della-barbagia/