Il gusto in tutte le sue sfaccettature in mostra a Frossasco

Dalla preistoria ai giorni nostri, un viaggio nella storia dell’alimentazione che consente di scoprire il gusto in tutti i suoi molteplici aspetti. E’ un luogo unico in Italia il Museo del Gusto di Frossasco, piccolo paese piemontese che dista 5 chilometri da Pinerolo e 30 da Torino. Ad attendere i visitatori, più che un semplice spazio museale, è un percorso attraverso la cultura, la conoscenza del cibo e l’esplorazione dei sensi: un’occasione per conoscere da vicino i prodotti tipici, le eccellenze del territorio e le antiche tradizioni alimentari, con un occhio sempre attento ai gusti contemporanei.

Nato nel 2004, insieme alla Scuola di Cucina che è ospitata all’interno dello stesso edificio, costituisce l’Argal – Centro di Valorizzazione del Prodotto Tipico” – con l’obiettivo di promuovere il valore dei prodotti tradizionali essenza del territorio.

Il Museo ha al suo interno anche la Bottega del Gusto, dove è possibile acquistare i migliori prodotti tipici locali, e la Bottega del Vino, tappa della Strada Reale dei Vini Torinesi, con la vendita di vini d.o.c. della Provincia di Torino. L’allestimento propone ai visitatori interessanti confronti tra la cucina tradizionale e quella contemporanea, itinerari per approfondire la conoscenza dei vari alimenti con informazioni sui principali cibi del mondo, postazioni sensoriali e multimediali dedicate ai 5 sensi, il “Gioco delle calorie”, l’orto-frutteto didattico e sezioni dedicate al gusto nell’arte, nella musica, nel cinema, nella pubblicità. Ricca è anche la produzione di mostre itineranti, documentazione fotografica, videoricette e pubblicazioni, con una biblioteca scientifica specializzata.

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato