Da Goethe ai giorni nostri, Creazzo (VI) celebra il broccolo fiolaro – 11/20 gen


Il primo a innamorarsene fu niente meno che Goethe, durante la tappa vicentina del suo viaggio nel Belpaese: dal gusto inconfondibile e dalle note qualità salutari, il broccolo fiolaro fa rifiorire le colline di Creazzo. Da più di dieci anni, infatti, questo prodotto a denominazione di origine comunale permette di recuperare zone collinari incolte o abbandonate: quelle che circondano il paese in provincia di Vicenza, infatti, sono un vero e proprio “giacimento gastronomico”, un’isola dall’identità precisa tra 4.000 prodotti biodiversi esistenti. In occasione della sagra, per due fine settimana consecutivi saranno proposti negli stand gastronomici diversi piatti per gustare tutti i caratteristici sapori di Creazzo. Musical, cabaret, artisti di strada e spettacoli di beneficenza faranno poi da divertente contorno alla festa. Oggi il Broccolo Fiolaro, grazie alle sue proprietà nutritive è diventato un prodotto a denominazione DE.CO. tanto da attirare l’attenzione di Michelle Obama, che l’ha voluto nell’orto della Casa Bianca.

Informazioni: 3408505381 – info@fuoriporta.org

Cosa vedere

Il centro storico.

Nei dintorni

Tutte le dolci colline che circondano Creazzo sono disseminate di splendide ville antiche come la settecentesca Villa Fadinelli-Suppiej in località Pozzetto; Villa Legrenzi, detta anche Villa del Sole, edificata tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento, in località Poggian; Villa Scola-Camerini, detta il Castello, risalente al XV secolo, rinnovata nel Seicento (il porticato) e totalmente rimaneggiata nell’Ottocento. E ancora Villa Valmarana, Villa Masiero-Pegoraro-Conti, Villa Fochesato e Villa Zamberlan.

Come arrivare

Autostrada A4 Uscita Vicenza Ovest.

Mappa non disponibile

Data dell'evento
11-01-2019 - 20-01-2019

Torna alla pagina precedente

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato