Bagna cauda day, un rito antico si ripete ad Asti (AT) – 24/26 novembre


Oltre 100 locali tra cantine storiche, ristoranti, vinerie ad Asti, in Piemonte, in Italia e nel mondo coinvolte per celebrare uno dei piatti più amati della Regione. Sarà Asti il cuore nevralgico del Bagna cauda day, in programma quest’anno venerdì 24 novembre a cena, sabato 25 a pranzo e cena e domenica 26 a pranzo e cena. Cinque occasioni per prendere parte al rito della bagna cauda, comodamente seduti a tavola con un posto assegnato: ogni locale proporrà infatti la bagna cauda alla sua maniera, tradizionale indicata sul sito www.bagnacauday.it da un semaforo rosso, oppure “eretica” con poco aglio (semaforo giallo) o addirittura senz’aglio e quindi “atea” (semaforo verde). In ogni caso il prezzo non cambia: 25 euro a testa in tutti i locali, dagli stellati alle osterie, da versare direttamente al ristoratore che raccoglierà anche le prenotazioni. Il prezzo comprende la bagna cauda con verdure classiche di stagione, un dolce tipico e un caffè.

Informazioni: 3408505381 – info@fuoriporta.org

Cosa vedere

Città natale di Vittorio Alfieri, Asti è famosa in tutto il mondo per la produzione vinicola del Monferrato e per lo spettacolare Palio, che si corre la seconda domenica di settembre. Corso Alfieri, la principale via del centro storico, presenta ancora intatti i segni della gloriosa stagione liberty. Merita sicuramente una visita il Duomo, dedicato all’Assunta e a S. Gottardo, che è senza dubbio una delle più mirabili espressioni dell’arte gotica di tutto il Piemonte. Alcuni secoli fa Asti era conosciuta come “la città delle cento torri”: oggi ne sono rimaste circa venti, tra le quali la Torre dell’Orologio (detta anche Torre Troiana) che svetta su Piazza del Medici.

Nei dintorni

Dopo Torino, Asti è la città con il più grande patrimonio artistico e architettonico del Piemonte. Nel Medioevo il libero comune di Asti era uno dei più potenti e ricchi del Nord Italia, dal momento che era percorso da importanti vie di comunicazione fin dall’epoca romana. Lungo i percorsi seguiti dai pellegrini nei loro viaggi verso la Capitale si possono ancora ammirare alcune splendide chiese romaniche (come quella di San Secondo e quella di San Nazario), oltre a castelli e borghi fortificati (imperdibile una visita al Castello di Costigliole) fra i più belli d’Italia.

Come arrivare

In auto, attraverso l’Autostrada A21. L’aeroporto di Torino dista circa 60 km.

Mappa non disponibile

Data dell'evento
24-11-2017 - 26-11-2017

Tutte le sagre in questa località 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Torna alla pagina precedente