Uova strapazzate con cavolfiore, patate e tartufo di Acqualagna

Una cittadina di 4500 abitanti in provincia di Pesaro e Urbino, è nota in tutte le Marche e non solo come la “capitale del tartufo”. Nel territorio di Acqualagna, in effetti, cresce da sempre il tuber magnatum pico, ovvero il tartufo bianco pregiato, che viene raccolto nel periodo che va dall’ultima domenica di settembre alla fine dell’anno.

INGREDIENTI

10 uova, 250 g di cavolfiore, 250 g di patate, 200 g di pancarré, 100 g di burro, 50 g di olio extra vergine d’oliva, 100 g di Parmigiano grattugiato, sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE

Rompere le uova in una bacinella, regolare di sale e di pepe, aggiungere il parmigiano grattugiato e sbattere con una forchetta fino ad ottenere un composto omogeneo. Pulire i cavolfiori e dividere le varie cime, bollire in acqua salata e raffreddare. Lavare, pelare e tagliare a le patate a cubetti, saltare in padella con olio extra vergine d’oliva, salare e pepare.  Versare le uova in una padella antiaderente precedentemente riscaldata e a metà cottura, aggiungere i cavolfiori e le patate, quindi girare di tanto in tanto. Servire le uova ancora cremose. Affettare il tartufo bianco di Acqualagna, accompagnando con fette di pancarré tostate in forno.

 

Vi potrebbe interessare anche:

 

https://www.fuoriporta.org/itinerari/acervia-le-marche-territorio-dei-dieci-castelli/

 

 

 

 

 

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato