Storione, il piatto goloso di Ficarolo

Avete un ospite e volete stupirlo con una ricetta di facile preparazione ma allo stesso tempo molto gustoso e prelibato?
Ecco i Bigoli al sugo di Storione.

Nei mari italiani, un tempo, ve ne erano diverse specie che in primavera, al tempo della riproduzione, risalivano i fiumi, lo femmina è capace di produrre fino a 2 milioni di uova che costituiscono il pregiato caviale.

Esistono molte varietà di questo pesce, ben 24, un tempo molto diffuse nei grandi fiumi, come il Po. Oggi invece è un pesce piuttosto raro. Tra le varietà, citiamo lo Storione Bianco, così chiamato per le sue carni candide. Questo storione ha dimensioni imponenti, ed è caratterizzato anche per la sua longevità: infatti può arrivare anche a 100 anni!

La carne dello storione, bianca e non troppo magra, è cucinata in ricette golose, simili a quelle con cui si prepara il tonno: alla brace o in padella. Inoltre lo storione è anche utilizzato affumicato.

Avete l’acquolina in bocca?… iniziamo con la preparazione!

Occorrono due cipollotti, alcuni pomodori datterini, mezzo bicchiere di vino bianco, olio extravergine, lo storione, un po’ di prezzemolo, uno spicchio d’aglio e una foglia di alloro.

Mettete in un tegame 4 cucchiai d’olio, lo spicchio d’aglio e cipollotti a rondelle e fate soffriggere. Aggiungete lo storione tagliato a cubetti e fatto rosolare. Poi il vino, fatelo evaporare alzando la fiamma. Aggiungete i pomodorini, la foglia d’alloro, un bicchiere di pomodoro, sale e pepe. Faite cuocere lentamente per una mezz’oretta, prima di spegnere aggiungete il prezzemolo tritato.

Mettete a bollire l’acqua nella quale cuocere i bigoli o gli spaghetti al dente, se preferite. A termina della cottura, scolate la pasta e amatecatela in padella con il sugo di storione.

Buon appetito! 

Arricchite il vostro pasto con un buon vino bianco profumato, cin cin!

Related Posts