Pincinelle Fabrianesi… golosità marchigiane

Fame?

Siete serviti!

400 grammi di massa del pane farina quanta ne prende finto sugo
Lavorare bene la pasta.
Tagliare a pezzi e dare la forma di grossi spaghetti lunghi una decina di centimetri.
Far lievitare.
Cuocere in abbondante acqua salata finché non vengono a galla.
Condire col sugo e pecorino generosamente.

A Matelica si chiamavano pence, a Fabriano pence, pencinelle, pincinelle.
A Campodonico di Fabriano sono conosciute ancora come monfricoli o surci.

Possono essere condite di magro con aglio, alici, olio, e prezzemolo.

Nel secolo scorso avevano la forma di grossi vermicelli e le condivano con sugo e pecorino.
Si mangiavano ogni volta che si faceva il pane in casa .
Nel Veneto li chiamano bìgoli.

Paese che vai, pincinelle che trovi!

Scopri le altre ricette su www.fuoriporta.org

Seguici sui nostri social www.instagram.com/fuoriportafortravel

Scopri la storia di Fabriano…

Alcuni affermano che il vocabolo “Fabriano” tragga origine da “Faberius”, proprietario del fondo su cui si eresse la città stessa. Faberius divenne nel Medioevo “Fabriano”, anche perché era molto sviluppata in città l’attività dei fabbri. Anche lo stemma cittadino, infatti, sin dal XIII secolo, ha come emblema un fabbro che batte il ferro su un’incudine. Ma fu anche una città sommersa vicino al monte Fabriano. Secondo altre fonti il vocabolo deriva dalla fusione di due termini latini: Faber (Fabbro) e Ianus (Giano, il fiume che lo attraversa).

Gironzolando per Fabriano vi mostriamo alcune tappe!

Oratorio della carità
Fu decorato negli anni 1587-1597 con un ciclo affrescato, raffigurante le Opere di misericordia spirituale e corporale e realizzato dal pittore manierista urbinate Filippo Bellini. Il portale gotico in pietra proviene dall’ex monastero di Sant’Antonio fuori le mura. Il suo interno venne restaurato e riaperto al pubblico dopo il sisma del 1997, previa liberazione dalle scaffalature dei documenti e libri dell’archivio comunale che ne occupavano tutto lo spazio interno… clicca qui per saperne di più
https://www.fuoriporta.org/itinerari/fabriano-passeggiando-nella-sua-storia/

Related Posts