Il sciusciello, la zuppa tipica del Cilento

Il nome potrebbe derivare dal latino “iuscellum”, che significa brodo. Il sciusciello cilentano è una tradizionale ricetta di questo splendido tratto della Campania che deriva dalla cultura prettamente contadina. Si tratta di una zuppa calda molto semplice da preparare che comunemente viene servita come piatto unico. Una ricetta da non confondere con il sciusciello di Pellezzano, che è invece una specie di pane.

INGREDIENTI

400g di asparagi selvatici, pane casareccio, 200 g di formaggio caprino cilentano, 5 uova, 1 scalogno, olio EVO del Cilento, acqua, prezzemolo, peperoncino, sale.

PREPARAZIONE

Pulire gli asparagi eliminando le parti meno tenere e tritare finemente lo scalogno. In una padella alta mettere a soffriggere a fuoco basso nell’olio il peperoncino e lo scalogno, fino a quando non diviene dorato. Aggiungere gli asparagi e cuocere qualche minuto. Versare 2-3 bicchieri d’acqua calda aggiungendo un pizzico di sale. Nel frattempo in un piatto sbattere con l’ausilio della forchetta le uova con il formaggio e il prezzemolo tritato e quando l’acqua bolle aggiungere il tutto agli asparagi. Cuocere altri 5-10 minuti, lasciar riposare qualche minuto e poi servire in tavola versando il tutto in una scodella con del pane casareccio.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/estate-2016/orbetello-acciaroli-diamante-e-sperlonga-tuffati-con-fuoriporta/

 

 

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato