Il sabadone, dolce povero di Massa Lombarda

A Massa Lombarda, piccolo comune in provincia di Ravenna, è diventato l’emblema della festa di San Paolo, patrono cittadino. E’ il Sabadone, un dolce povero della tradizione ricco di sapore e piacevole al palato, che in questo tratto della provincia di Ravenna riporta alla memoria emozioni dimenticate.

INGREDIENTI

Farina 500 g, zucchero 100 g, 4 uova, olio, ½ bustina di lievito, 1 limone non trattato (scorza), castagne lessate, mostarda romagnola, la scorza di 1 arancia non trattata.

PREPARAZIONE

Ripieno: Le castagne secche vanno messe a mollo tutta la notte notte, pulite da eventuali residui di “pellicine”, e poi lessate in acqua. Passarle quindi allo schiacciapatate e metterle in una ciotola a cui unire la mostarda e la scorza di arancia e limone grattugiata. Il composto deve essere morbido e consistente allo stesso tempo.

Pasta: impastare la farina con lo zucchero, le uova, poco olio, il lievito, la scorza di limone grattugiata. Fare una sfoglia e tagliarla in rettangoli di 10-15 cm di lato, mettere su ogni rettangolo di pasta un cucchiaino di ripieno. Ripiegare la pasta e sigillarne i bordi. Friggerli in abbondante olio bollente. Scolarli e asciugarli su carta da cucina. Lasciarli riposare per una notte. Mescolare la “saba” il con brodo di cottura delle castagne, bagnare i sabadoni con questo composto.

 

Vi potrebbe interessare anche:

 

https://www.fuoriporta.org/eventi/la-sagra-del-sabadone-anima-massa-lombarda-ra-dal-19-al-26-gennaio/

 

 

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato