I cecamariti all’aglione tipici di Orvinio

Come ingannare (e quindi, “cecare”) i propri mariti, presentando loro un piatto rapidissimo che invece sembra aver richiesto tempi molto lunghi. Da qui nasce il nome dei cecamariti con l’aglione di Orvinio, grazioso borgo in provincia di Rieti: una ricetta facile e veloce che veniva preparata utilizzando gli avanzi dei pasti precedenti.

INGREDIENTI

Pasta lievitata per il pane 500 gr, aglio 6 spicchi, peperoncino, olio di oliva extravergine 1,5 dl, pomodori freschi da sugo 600 gr, sale q.b.

PREPARAZIONE

Ponete per un paio di minuti i pomodori in acqua bollente, quindi spellateli, privateli dei semi e tagliateli a dadini, dopo averli asciugati. Tritate insieme aglio e peperoncino e fateli soffriggere con dell’olio; unite quindi il pomodoro e fate cuocere per una ventina di minuti. Lavorate quindi un pezzo di pasta lievitata ed avvolgetelo intorno ad un ferro da calza, allungandolo. Disponete quindi lo spaghettone bucato, privo del ferro, sulla spianatoia infarinata. Preparate tanti cecamariti quanti la pasta ne consente. Fate cuocere i cecamariti in abbondante acqua salata, scolateli bene al dente e versateli su un piatto di portata. Conditeli con l’aglione, mescolateli e servite.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/promozione/la-cerqueta-la-bonta-e-di-casa/

 

 

 

Vi potrebbe interessare anche: