Gli arancini di Carnevale della tradizione marchigiana

Guai a confonderli con quelli siciliani! Nelle Marche a Carnevale, gli arancini sono dei dolcetti tipici che fanno parte da sempre della tradizione gastronomica regionale, realizzati con una deliziosa pasta fritta impreziosita dal profumo dell’arancia.

INGREDIENTI

2 uova; 50 gr di burro; 250 ml di latte; 600 gr di farina; 25 gr di lievito di birra; la buccia grattugiata di 3 arance; 260 gr di zucchero; olio di arachidi

PREPARAZIONE

Mescolare 200 gr di zucchero con la buccia grattugiata delle 3 arance. Intiepidire il latte e scioglierci il lievito di birra. Disporre la farina a fontana su un piano di lavoro e preparare la pasta aggiungendo i rimanenti 60 gr di zucchero, le uova, il latte con il lievito sciolto e il burro ammorbidito. Impastare sino ad ottenere un composto omogeneo, formarci una palla e metterlo in un recipiente infarinato a lievitare coprendolo con un panno. Lasciare lievitare per un paio d’ore. Aiutandosi con un mattarello, stendere la pasta di uno spessore di circa mezzo centimetro.

Coprire la sfoglia con il mix di scorza grattugiata e zucchero e arrotolarla su se stessa, avendo cura di creare un rotolo molto stretto. Tagliare il rotolo a fettine di circa 1 cm l’una e lasciarle riposare per mezz’ora su di un piano. Friggere pochi arancini per volta in abbondante olio caldo di arachide e, dopo averli girati da ambo i lati, scolarli possibilmente su della carta paglia o carta da pane per evitare che si attacchino alla carta assorbente classica. Completare la ricetta cospargendoli a piacere con le codette di zucchero colorate.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/ricetta/carnevale-tavola-la-cialda-marsciano/

Vi potrebbe interessare anche: