A Carnevale si festeggia con le zeppole di patate

Un classico della cucina carnevalesca campana, che nel corso degli anni è stato poi “adottato” in tante altre zone d’Italia. Le zeppole fritte di patate sono un peccato di gola al quale è davvero difficile resistere!

 INGREDIENTI

 Farina tipo 00 400 gr, zucchero 2 cucchiai, lievito di birra mezzo cubetto, latte una tazzina, uova 3, burro 70 gr, olio di semi di girasole 1 litro, patate, zucchero q.b.

PREPARAZIONE

Lessate le patate per circa 40 minuti in abbondante acqua, fino a che non saranno morbide. In una ciotola disponete la farina a fontana ed aggiungete lo zucchero ed il lievito sbriciolato. Aggiungete le uova, il latte e unite le patate lesse passate nello schiacciapatate. Aggiungete il burro fuso. Lavorate l’impasto a mano su di una spianatoia infarinata, incorporando bene gli ingredienti e fino ad ottenere un panetto morbido ma non appiccicoso. Prelevate una parte dell’impasto per creare dei cordoncini di un centimetro e mezzo di spessore che andrete ad intrecciare alla base per creare le ciambelle e premendo con un dito per non far staccare le estremità. Ponete le zeppole di patate su di una teglia ricoperta di carta forno e infarinata, ben distanti tra loro, affinché non si attacchino durante la lievitazione. Lasciatele lievitare in forno spento per almeno un’ora, fino al raddoppio del volume. Fate scaldare l’olio in una padella dai bordi alti e friggete le zeppole, una o due per volta, quando l’olio sarà abbastanza caldo ma non bollente. Scolatele e riponetele su carta assorbente prima di passarle nello zucchero da entrambi i lati. Servite le zeppole di patate prima che si freddino.

 

 

Vi potrebbe interessare anche: