Le bombette, lo street food made in Puglia

Negli anni 60’, quando ancora non si conosceva il significato del termine “street food”, delle macellerie pugliesi iniziarono a proporre una particolare pietanza come cibo cotto al momento, da consumare anche nel locale stesso. Nacquero così le bombette, dei piccoli involtini di carne preparati con delle fettine di capocollo arrotolate su sé stesse, condite a seconda dei gusti, infilzate nel classico spiedo sottile e arrostite. Generalmente sono ripiene di pezzetti di formaggio canestrato pugliese, sale, pepe e a volte prezzemolo.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

 12 fette di capocollo fresco di maiale, 400 grammi pancetta, 400 grammi caciocavallo, 1 spicchio d’aglio, sale, pepe e prezzemolo q.b.

PREPARAZIONE

Far tagliare dal proprio macellaio delle sottili fettine di capocollo. In un mixer preparare il trito di prezzemolo sale, pepe e aglio. Stendere le fettine di carne su un tagliere e cospargere la superficie con il trito, aggiungere una fetta di pancetta e una fetta di caciocavallo. Chiudere le estremità laterali della fetta per bloccare il condimento e arrotolare su se stessa. Infilzare le bombette nello spiedo e, dopo aver preriscaldato il dispositivo ad una temperatura di 190°, cuocere per circa 15/20 minuti.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/eventi/sagra-del-maiale-nero-dalla-provenza-alla-puglia-faeto-fg-4-febbraio/