Paciano, gioiello medievale a due passi dal Trasimeno

“Il mio primo pensiero arrivato qui è che sia esattamente come uno scenografo di Hollywood rappresenterebbe un borgo medievale”. Così Kieran Mulvaney, scrittore e ambientalista, raccontò Paciano sulle colonne del Wahshington Post. Per scoprire questo piccolo gioiello non lontano dal Lago Trasimeno, si può partire da Palazzo Baldeschi, nel cuore del centro storico, a pochi passi dal Museo “Don Aldo Rossi”. Scrigni di tesori, si incontrano tra i vicoli del borgo, chiese, decori di madonne, balconi, piccoli spazi commerciali di prodotti enogastronomici e artigianali che assieme al palazzo del Municipio in piazza della Repubblica regalano un’immagine armoniosa del borgo medievale.
Uscendo si può proseguire verso percorsi culturali e escursionistici, per esempio nella Chiesa di Madonna della Stella, si conserva un bel ciclo di affreschi manieristi che narra una delle storie tradizionali: una stella che si posa sul Mantello della Madonna affrescata all´interno. Visitare queste zone è insomma un’ottima occasione per scoprire beni culturali preziosi e spesso sconosciuti, assaporare deliziosi prodotti tipici e godere del paesaggio: si può ad esempio percorrere la via Romea Germanica, tracciato del 1200 che da Stade (Germania) raggiunge Roma e che passa da qui collegando Castiglione del Lago e Città della Pieve.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/eventi/nei-mesi-estivi-casacascalda-pg-viaggia-a-tutta-birra-14-luglio-15-agosto/