breganze_Fuoriporta

La strada del Torcolato e dei Vini di Breganze

Un percorso che unisce sapientemente centri ricchi di storia e piccoli borghi della provincia di Vicenza, accomunati da un’antica tradizione enologica tra le più rinomate dell’intero Stivale: è la Strada del Torcolato e dei Vini di Breganze, che si sviluppa nella fascia pedemontana vicentina compresa tra le vallate dei fiumi Astico e Brenta, all’interno della zona a Doc Breganze.

Partendo dal vivace centro di Thiene, con la villa Da Porto Colleoni nota per le sue torri e l’appariscente merlatura, e spostandosi verso Est fino alla millenaria Bassano del Grappa, il tracciato tocca 7 centri tutti da scoprire e da gustare. E’ il caso di Lonedo di Lugo, dove è possibile ammirare due capolavori palladiani come Villa Godi Malinverni e Villa Piovene, dalle quali è possibile godere di uno splendido panorama sulla pianura vicentina.

E ancora più a Est, impossibile non fare una sosta a Breganze, nel cuore dell’omonima Doc, terra di grandi vini da tempo immemorabile: non solo un luogo dove gustare dell’ottimo vino, ma anche un paese tutto da scoprire, in antichità centro fortificato sulla strada per l’Altopiano dei Sette Comuni; dominata da un campanile tra i più alti del Veneto, Breganze è nota per le sue torri e per una specialità locale come il “piccione torresano” allo spiedo. Ancora enologia ed enogastronomia si fondono continuando il viaggio che scende verso la pianura: prima alla Bastia di Montecchio Precalcino, lodata nei secoli per i suoi vini, e poi a Sandrigo, patria del famosissimo baccalà alla vicentina. Imperdibile infine, prima di raggiungere Bassano del Grappa e il suo celebre Ponte degli Alpini realizzato su disegno del Palladio, la città medievale di Marostica, cinta da mura merlate che racchiudono la Piazza degli Scacchi e collegano i due castelli inferiore e superiore.

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato