Alla scoperta dell’Alto Lazio da Civitavecchia a Bolsena

Località ricche di storie come Civitavecchia, Viterbo, Tuscania e Tarquinia, insieme a meraviglie naturalistiche come i Monti delle Tolfa e il lago di Bolsena. L’itinerario alla scoperta delle bellezze dell’Alto Lazio parte da Civitavecchia, antica città di origine etrusca affacciata sul Tirreno e approdo marittimo della Capitale, che conserva il Forte Michelangelo, la Fontana del Vanvitelli e il Porto Antico. Il viaggio continua poi in direzione dei monti della Tolfa, dove sorgono due borghi famosi nei secoli passati per l’estrazione dell’allume: Allumiere e Tolfa. Terza, imperdibile tappa è Vetralla, posta proprio alle pendici del cratere vulcanico che si trasformò poi nel lago di Vico, dove merita una visita il Monastero Regina Pacis; poi solo pochi chilometri di percorso in direzione di Montefiascone, ed ecco che la vista si apre sul suggestivo lago di Bolsena con i suoi scorci, la cittadina di Bolsena con il suo centro storico, le due caratteristiche isole e il borgo di Marta, arrampicato proprio sulle pendici del bacino. Dopo aver girato tutto intorno al lago, si può riprendere la strada per tornare a Civitavecchia, senza dimenticarsi di passare prima per Tuscania, la città dei Tusci famosa per la Basilica di San Pietro, la Chiesa di Santa Maria Maggiore e la fontana dalle sette cannelle, e poi per Tarquinia, antichissima città etrusca dove meritano una visita la Necropoli, il Museo, il Palazzo Comunale (nella foto) e la Chiesa di Santa Maria in Castello.

Vi potrebbe interessare anche:

https://www.fuoriporta.org/itinerari/greccio-entra-far-parte-del-club-dei-borghi-piu-belli-ditalia/