Concorso per la realizzazione del venticinquesimo Drappo del Palio dei Borgia Nepi (VT)

L’Ente Palio indice un Concorso finalizzato alla realizzazione del DRAPPO quale trofeo da consegnare al vincitore del Palio inserito nella venticinquesima edizione del Palio dei Borgia di Nepi.
Ai partecipanti si chiede di interpretare liberamente un tema di celebrazione della Città di Nepi, in particolare modo inerente al Palio dei Borgia , alla sua Storia, alla sua Tradizione e al suo Folclore.

Nel caso specifico, può essere utile consultare i seguenti siti web:
www.paliodeiborgianepi.it
Palio dei Borgia (Facebook)
palio_dei_borgia_nepi (instagram)

Il concorso, a partecipazione gratuita, è aperto a pittori italiani e stranieri. Ogni concorrente può partecipare con un solo bozzetto.

Scopo del concorso è il raggiungimento di livelli di qualità espressiva e pittorica, legati alla promozione turistica, in Italia e all’estero, del territorio nepesino per valorizzarne la sua storia, le sue tradizioni e il suo folclore.

Per partecipare al concorso occorre compilare la domanda d’iscrizione e il presente bando, scaricabile dal sito web: www.paliodeiborgianepi.it

Per informazioni, chiarimenti e consegne ci si può rivolgere al seguente numero di telefono 331.52.57.136
La domanda d’iscrizione, debitamente compilata, deve essere inviata improrogabilmente entro e non oltre il 30 Dicembre 2019 alle ore 19,00 pena l’esclusione dal concorso, sul seguente indirizzo e-mail:
palionepi@gmail.com

Gli artisti partecipanti dovranno altresì allegare al modulo d’iscrizione un curriculum vitae contenente i propri dati anagrafici, l’indicazione specifica degli eventuali premi vinti e delle esposizioni cui hanno partecipato il bozzetto del Drappo e una descrizione sommaria dell’opera.

Al fine di assicurare la correttezza e l’imparzialità della valutazione, i bozzetti dovranno essere anonimi, cioè non dovranno recare la firma dell’autore. Il Rettore dell’Ente Palio dei Borgia garantisce l’anonimato delle opere fino all’esito della decisione della giuria.

Per giudicare quale sarà il Drappo del Palio e l’artista vincitore, i bozzetti pervenuti saranno numerati ed in modo completamente anonimo sottoposti alla Giuria Istituzionale che sarà composta dai rappresentanti istituzionali e artisti, esperti, in numero variabile, ma sempre comunque dispari, che verrà deciso dall’Ente Palio dei Borgia. Tale Giuria Istituzionale, entro il 6 Gennaio, appositamente convocata in luogo da destinarsi, con giudizio insindacabile ed inappellabile voteranno l’opera che riterranno più meritoria.

Al vincitore sarà conferita la somma di € 300,00, nelle forme e nei modi previsti dalle vigenti norme.
La data ed il luogo della presentazione ufficiale del Drappo del Palio realizzato verranno tempestivamente comunicate ai partecipanti. L’Ente Palio si impegnerà, altresì, a inserire sul proprio sito internet e sulla pubblicità della manifestazione, un breve profilo artistico del pittore che sarà vincitore del concorso.

All’esito del concorso, sarà reso pubblico il nome dell’artista vincitore per il Drappo del Palio 2020. Ad esso perverrà ufficiale comunicazione dell’avvenuta vittoria decisa dalla Giuria. Di tale incombenza si farà carico il Rettore dell’Ente Palio dei Borgia. Una volta designata come opera vincitrice, la tela sarà utilizzata per il confezionamento finale del Palio, a cura e spese dell’Ente Palio.

A seguito dell’aggiudicazione del bando, verrà reso pubblico il nome di chi dovrà realizzare il Drappo. L’artista dovrà riprodurre il bozzetto presentato in modo fedele. Il vincitore avrà l’obbligo di realizzare e consegnare l’opera realizzata improrogabilmente entro e non oltre il 30 Marzo 2020.
Eventuali lievi modifiche che l’autore ritenesse necessario inserire o eliminare rispetto ai bozzetti presentati, dovranno essere sottoposte alla preventiva valutazione da parte della commissione giudicante. Nel caso di mancato rispetto del termine di consegna non verrà erogato alcun compenso, con riserva di chiedere altresì il risarcimento danni all’artista inadempiente.

Il Drappo diverrà di proprietà del’ Ente Palio che, ne userà l’immagine liberamente per promozione dell’evento e per pubblicazioni anche postume. All’autore che rilascia, accettando il presente regolamento, la più ampia liberatoria, non verrà, di fatto, riconosciuto alcun diritto sull’immagine.
L’Ente Palio consegnerà il Drappo alla Contrada vincitrice della XXV edizione.

Vi potrebbe interessare anche:

Nessun correlato trovato